ESCURSIONI - PERCORSI

Prenota subito!!

Il Parco Archeologico Didattico del Livelet è un punto di partenza per numerose escursioni sul territorio, a 360 gradi!

Il giro intorno ai laghi è un percorso ad anello che porta alla scoperta della flora e della fauna dei Laghi di Revine, che separati oggi da un piccolo istmo, formavano un tempo un grande specchio d'acqua nato dopo il ritiro del ghiacciaio del Piave. Un tragitto suggestivo, che porta ad esplorare gli angoli più affascinanti di questo habitat come il torrente Piaveson, un piccolo corso d’acqua che si getta nel Lago, o il canneto, che ospita una ricca avifauna. Altri punti di osservazione interessanti sono il canale delle barche, un canale artificiale che collega il Lago di Lago con il Lago di Santa Maria, la spiaggetta di Lago dove potersi rilassare, prendere il sole o accedere alle acque per un bagno rinfrescante e il parco “Va dee Femene” un’area attrezzata per il pic-nic con giochi per bambini dove è possibile ammirare la flora locale come i bei filari di gelso, gli alti pioppi, i contorti salici e le bellissime ninfee.
E' possibile scaricare il tracciato gpx

Oltre al suggestivo giro attorno ai due laghi, si possono raggiungere diverse località e luoghi di interesse situati nelle vicinanze.

NORD: E’ possibile risalire al Pian de le Femene (1140 m circa) attraverso diversi sentieri, i più conosciuti sono il 1033 detto anche “strada dei cavai” e il 1032 detto anche “strada delle musse”. Il dislivello risulta comunque notevole e per affrontarli è necessaria una certa preparazione. Arrivati in cima ulteriori percorsi vi aspettano verso il Monte Visentin (1763 m) o verso il Monte Cimone (1290 m circa) e il Passo San Boldo (710 m circa).

Sempre ai piedi del Pian de le Femene, sono presenti numerosi sentieri di facile e media difficoltà, che offrono bei panorami sulla vallata.

OVEST: E’ possibile percorrere verso ovest la ciclabile e poi le diverse stradine e i numerosi sentieri per raggiungere le località di Gai e Mura (Cison di Valmarino). Il dislivello è trascurabile e proseguendo si può arrivare fino a Cison di Valmarino e Follina. Bellissimi borghi della Pedemontana e luoghi di partenza per altre numerose passeggiate.

SUD: Si possono raggiungere gli abitati di Reseretta, Resera e poi Arfanta (Tarzo) seguendo parte del sentiero 1051. Dopo aver passeggiato per le colline di Tarzo si può decidere di proseguire verso Refrontolo, il Mulinetto della Croda e il Bivacco Marsini seguendo parte del sentiero 1050. I dislivelli sono di facile e media difficoltà.

Sempre dalle colline di Tarzo e dal centro del paese è possibile raggiungere l’area delle Perdonanze attraverso il 1051A e poi 1050. Questa zona è un sito d’importanza comunitaria inserito all’interno di Rete Natura 2000 ed è di ricco di numerosissimi sentieri e varianti.

EST: E’ possibile raggiungere la bellissima frazione di Nogarolo (Tarzo) attraverso il 1052A e poi volendo salire sul Monte Comun (490m) seguendo il 1051, oppure accedere al Monte Baldo (590m) lungo il 1043 fino a Serravalle (Vittorio Veneto). Sempre da Nogarolo si può percorrere il 1052, ai piedi del Monte Baldo, ricalcando in parte la “Via dell’acqua” e arrivare sempre a Serravalle. I dislivelli sono di facile e media difficoltà.

La nostra segreteria è a vostra disposizione per informazioni e prenotazioni e le nostre guide naturalistiche pronte a guidarvi in piacevoli escursioni nel nostro territorio!

Scopri inoltre la proposta naturalistica per le SCUOLE

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre iniziative e attività?